Navigazione

Con quale frequenza pulisci la tua borraccia?

La borraccia è un oggetto che portiamo sempre con noi nella vita quotidiana. Per questo merita una cura particolare. Ti spieghiamo come pulirla correttamente.

Testo Dinah Leuenberger
wasserflasche-reiniger

È fatta di vetro, acciaio o bambù, ha motivi graziosi, idealmente un coperchio ermetico e di solito qualche ammaccatura: è la borraccia. La utilizziamo quotidianamente al lavoro, durante lo sport o le passeggiate per bere da uno a due litri di acqua, o almeno lo dovremmo fare.

Con quale frequenza pulisci la tua borraccia?

Nel pulirla siamo però meno costanti. Diciamo la verità: quando è stata l'ultima volta che hai pulito la borraccia a fondo con il detergente? La scusa che contiene solo acqua purtroppo non vale. Infatti, secondo uno studio, su un centimetro quadrato di una borraccia si trovano oltre 300'000 cosiddette "unità formanti colonie", ovvero germi e batteri. Davvero raccapricciante! Per questo, di seguito ti proponiamo 6 consigli che in futuro ti consentiranno, oltre che di bere a sufficienza, anche di pulire la borraccia a sufficienza, idealmente una o due volte la settimana. Assicura l'igiene appropriata della borraccia, puliscila a fondo! E: #stayhydrated

Consiglio 1: riso

Versa nella bottiglia un po' di detersivo per stoviglie e una manciata di riso, poi riempila di acqua tiepida. Chiudila e scuotila per bene. Con il riso grezzo riuscirai a staccare eventuali depositi e a far brillare anche l'interno della tua borraccia. Quindi risciacqua la bottiglia e falla asciugare per bene; una regola che vale anche per tutti i consigli che seguono!

Consiglio 2: spazzolare

Riempi la bottiglia fino a metà di detersivo per stoviglie e acqua. Poi, a seconda delle dimensioni della borraccia, spazzolala bene con uno scovolino o uno spazzolino da denti. Alla fine, chiudila e scuotila per qualche istante. Poi risciacquala bene.

Ti piacerebbe una borraccia?

Consiglio 3: aceto

Soprattutto nelle bottiglie di vetro, i depositi di calcare sono poco estetici, oltre a non essere igienici. Li puoi staccare con un mix composto da una parte di detersivo per stoviglie, una parte di aceto e quattro parti circa di acqua. Scuoti la bottiglia chiusa con energia e, se necessario, lascia agire la miscela per un po'. Con questo metodo è meglio sciacquare la bottiglia anche una volta in più: a nessuno piace bere acqua che sa di aceto.

Consiglio 4: bicarbonato

Chi cucina spesso al forno, in casa ha sicuramente lievito per cucinare o bicarbonato. Versane un pacchetto nella borraccia, riempila d'acqua e scuotila energicamente per qualche istante. Poi lascia aperta la bottiglia in modo da far fuoriuscire eventuale gas. Dopo un po' sciacqua bene. Oltre a staccare i depositi, questa tecnica elimina anche gli odori sgradevoli ed è adatta per quasi tutti i tipi di borraccia, tranne quelli in plastica molto economica.

Strumenti di pulizia che tutti hanno a casa:

Consiglio 5: perle detergenti

Questa soluzione professionale costa un po' più delle altre ma dura a lungo: le perle detergenti sono piccole sfere, per es. in acciaio inox, che eliminano i depositi nelle bottiglie tramite sfregamento. Le metti con un po' di detersivo per stoviglie e acqua nella borraccia (tra l'altro sono perfette anche per le caraffe!), agiti il tutto con forza e svuoti la borraccia su un colino. In questo modo potrai ripescare le piccole sfere.

Consiglio 6: acqua bollente

Quando la tua borraccia ha un odore spiacevole, puoi mettere le parti che la compongono per circa 5 minuti in acqua bollente: non dovrebbe bollire, solo raggiungere circa 80 °C, in modo da avere un'azione disinfettante. Poi pulisci a fondo con gli strumenti di tua scelta. Verifica prima, però, se la tua bottiglia resiste a questa temperatura.

Consiglio degli esperti

Dovresti pulire anche il tappo: con gli stuzzicadenti e il detergente puoi raggiungere anche le scanalature fini.

Ulteriori articoli