Navigazione

02.10.2023 - Comunicati stampa Cambio alla direzione di Migros Industrie

Zurigo - Armando Santacesaria ha deciso di assumere un ruolo esterno al Gruppo Migros alla fine di marzo 2024, cedendo quindi la sua funzione di responsabile di Migros Industrie e di membro della Direzione generale della Federazione delle cooperative Migros (MGB). La ricerca del suo successore è stata avviata.

Migros Industrie avrà un nuovo responsabile a partire da aprile 2024. L’attuale responsabile Armando Santacesaria ha deciso di assumere un nuovo incarico professionale al di fuori del Gruppo Migros. «Insieme a un team altamente motivato, negli ultimi cinque anni siamo riusciti a portare sul mercato numerose innovazioni e ad allineare Migros Industrie alle sempre diverse esigenze dei clienti», afferma Armando Santacesaria. «Per questo motivo vorrei ringraziare di cuore tutte le mie colleghe e i miei colleghi». Dopo questo intenso periodo di trasformazione, ha spiegato, era il momento giusto per affidare il destino di Migros Industrie a nuove mani per la fase di sviluppo prevista per l’anno prossimo.

«Desidero ringraziare Armando Santacesaria per il suo grande impegno nello sviluppo di Migros Industrie negli ultimi cinque anni», afferma Mario Irminger, presidente della Direzione Generale di MGB. «Ha riallineato strategicamente Migros Industrie, avvicinandola all’attività dei supermercati Migros. Sotto la sua guida, Migros Industrie ha anche aumentato la produttività e, insieme al suo team, ha portato a un cambiamento culturale per una maggiore collaborazione al di là dei confini aziendali».

Fino alla fine di marzo 2024, Armando Santacesaria continuerà a guidare Migros Industrie come ha fatto finora e sarà disponibile per il periodo di transizione sostenendo al meglio l’inserimento di chi andrà a occupare la sua posizione. La ricerca del suo successore è stata avviata.

Migros Industrie produce circa 20'000 prodotti alimentari e non alimentari e vanta circa 14'000 dipendenti: rappresenta quindi uno dei maggiori produttori di marchi propri al mondo. Nel 2022 ha generato un fatturato di 5,78 miliardi e nello stesso anno ha effettuato 237 milioni di investimenti nella piazza economica della Svizzera.