Migros rafforza il suo core business e cerca nuovi p...

Migros rafforza il suo core business e cerca nuovi proprietari per Hotelplan Group e Mibelle Group

Il Gruppo Migros vuole aumentare l'attrattività del suo core business agli occhi della clientela e si concentra in modo specifico sui settori d’attività in cui può continuare ad avere successo anche in futuro. Nei prossimi cinque anni, il commerciante al dettaglio investirà oltre otto miliardi di franchi per la sua clientela, offrendo ad esempio prezzi più bassi e sviluppando nuovi concetti per le filiali. Allo stesso tempo, Migros desidera cedere le aziende che non sono più in linea con la strategia del Gruppo. È quindi alla ricerca di nuovi proprietari adatti per Hotelplan Group e Mibelle Group. Anche per i suoi Mercati specializzati, Migros punta a soluzioni orientate al futuro. Per la clientela e per i partner commerciali i processi di vendita resteranno invariati. Tutte le attività continueranno a funzionare in modo affidabile come di consueto.

Data
Formato
Comunicato stampa

Con la strategia del Gruppo adottata nel 2021, Migros ha deciso di puntare in prima linea e in modo coerente sui settori di attività del commercio al dettaglio (alimentare e non), dei servizi finanziari (Banca Migros) e della salute (Gruppo Medbase). Concentrandosi sul proprio core business, Migros intende consolidare la propria posizione di numero uno nel commercio al dettaglio svizzero. L'obiettivo è quello di conquistare la clientela del commercio al dettaglio con prezzi interessanti, alta qualità e servizi ottimi, oltre a un'ampia gamma di prodotti per tutte le tasche. Nei prossimi cinque anni, Migros prevede d’investire circa otto miliardi di franchi nella piazza economica svizzera e anche in prezzi più favorevoli per la propria clientela. Oltre agli investimenti nei supermercati Migros, l'attenzione si concentra sull'introduzione di un nuovo concetto di filiale per Denner, su una logistica più efficace e ampliata per Denner e Digitec Galaxus, sull'espansione dell'attività online e su aziende di produzione redditizie e orientate al cliente a livello di Migros Industrie.

Nell'ambito della focalizzazione strategica, è stato esaminato il portafoglio del Gruppo Migros. È ormai chiaro che Migros non rappresenta più il giusto proprietario per determinate aziende e che alcune singole affiliate avranno migliori prospettive di successo al di fuori di Migros. Di conseguenza, l'Amministrazione della Federazione delle cooperative Migros (FCM) ha deciso giovedì (1° febbraio 2024) di avviare una procedura di vendita per Hotelplan Group e Mibelle Group. «Il futuro successo di queste aziende è molto importante per noi. Poiché Migros non è più il proprietario ideale a causa della sua focalizzazione strategica, l'azienda intende cercare attentamente acquirenti adatti. In particolare siamo alla ricerca di nuovi proprietari che abbiano una solida base per portare avanti con successo le aziende interessate», spiega Mario Irminger, presidente della Direzione generale della FCM.

Le attività di queste società continueranno come di consueto. Per la clientela e i partner commerciali non cambierà nulla. Tutte le attività e le marche continueranno a funzionare in modo affidabile. Migros s’impegna a garantire tutto ciò.

Hotelplan Group: le dimensioni aziendali sono fondamentali nel settore dei viaggi
Il settore dei viaggi si è spostato verso le grandi compagnie internazionali o specializzate, dove le dimensioni aziendali hanno un ruolo significativo. Hotelplan Group è la più grande azienda di viaggi in Svizzera, ma è relativamente piccola in termini globali e le sinergie con il core business del Gruppo Migros sono limitate. La missione di Gottlieb Duttweiler del 1935, ovvero «aiutare l'industria alberghiera svizzera e allo stesso tempo far sì che tutti possano andare in vacanza», viene realizzata in maniera ottimale anche da altri provider. Dopo aver sfruttato la pandemia per posizionarsi con ancora più successo, Hotelplan Group ha ottenuto risultati record nel 2022 e nel 2023. Tuttavia, Migros vede opportunità di sviluppo ancora maggiori per l'azienda con un nuovo proprietario.

Mibelle Group: sempre più business internazionale  
Le aziende di Mibelle Group, operanti nei settori Personal Care & Beauty, Home Care e Nutrition, hanno un grande successo a livello internazionale. L'attività estera rappresenta oggi circa il 70% del fatturato. Il legame con il core business di Migros in Svizzera è tuttavia sempre più ridotto. Molti prodotti vengono sì realizzati per i supermercati Migros, ma si tratta di quantità piuttosto ridotte rispetto alle vendite globali. Mibelle Group si è sviluppata ed è cresciuta ben oltre Migros, motivo per cui oggi si riscontrano meno analogie e sinergie. Migros ritiene quindi che le opportunità di sviluppo saranno maggiori con dei nuovi proprietari. Le popolari marche proprie di Migros, come i prodotti per la cura del corpo «I am» o il detersivo per stoviglie «Handy», resteranno disponibili presso Migros anche in futuro e continueranno a essere prodotte da Mibelle Group sotto la nuova proprietà o da fornitori terzi.

Sotto pressione i negozi specializzati Bike World, Do it + Garden, melectronics, Micasa, OBI, SportX  
Con la continua forte crescita del commercio online, risultano sempre più sotto pressione le vendite stazionarie nei negozi per il settore non alimentare. La pandemia da coronavirus ha accelerato ulteriormente questa tendenza. Dopo un'analisi approfondita, il Consiglio di amministrazione di Migros Fachmarkt AG ha deciso di avviare il processo di vendita dei negozi specializzati SportX e melectronics, per trovare proprietari più adatti al di fuori del Gruppo Migros. I restanti quattro formati saranno sottoposti a un esame approfondito. L'attuale struttura con diversi operatori impedisce di ottimizzare i rispettivi mercati.

Processi di vendita senza impatto sulla clientela  
Migros porterà avanti i processi di vendita con prudenza e attenzione. Per questo ci vorrà un po' di tempo, soprattutto per quanto riguarda Hotelplan Group e Mibelle Group. Durante questo periodo non cambierà nulla per la clientela; le attività continueranno normalmente e saranno garantite da Migros. Non sono previsti cambiamenti significativi nemmeno per i collaboratori e le collaboratrici delle aziende interessate durante il processo di vendita.

Riduzione fino a 1500 posti di lavoro: sostegno ai collaboratori interessati  
Purtroppo, la focalizzazione strategica del Gruppo Migros comporterà inevitabilmente la necessità di diminuire fino a 1500 posti di lavoro a tempo pieno. Tali decisioni sono prese previa consultazione dei rappresentanti dei lavoratori, come previsto dalla legge. In qualità di datore di lavoro orientato al sociale, Migros si assumerà le proprie responsabilità e farà tutto il possibile per evitare i licenziamenti, ove possibile, e per sostenere attivamente i collaboratori interessati nella ricerca di un nuovo posto di lavoro all'interno o all'esterno del Gruppo Migros. Solo nel Gruppo Migros ci sono attualmente circa 1400 posti vacanti; forza lavoro e specialisti sono molto richiesti ovunque. Una parte dei tagli sarà inoltre assorbita dalla naturale fluttuazione del personale. Presso Bestsmile si prevede la soppressione di 40 posti di lavoro. Per mantenere la sua posizione di leader del mercato dell'odontoiatria correttiva in Svizzera, l'azienda ha pianificato un programma di ristrutturazione che prevede la chiusura di nove sedi.

Impatto di 500 milioni di franchi sul risultato operativo  
Nell'ambito della continua revisione del portafoglio, il Gruppo Migros ha individuato perdite di valore per circa 500 milioni di franchi. Ciò riguarda in particolare gli immobili logistici, i progetti informatici e diverse altre voci patrimoniali, che hanno un valore di bilancio inferiore a causa delle variazioni delle condizioni di mercato e che devono quindi essere rettificati. Tali rettifiche di valore hanno un corrispondente impatto negativo sul risultato aziendale del 2023. Ciononostante, il Gruppo Migros registra un risultato positivo per l'esercizio appena concluso.

Il resoconto dettagliato del risultato annuale sarà presentato martedì 26 marzo 2024 alla conferenza con i media sul bilancio della FCM.

La presentazione relativa alla conferenza stampa è disponibile qui: tedesco / francese

Contatto