Marcel Florian, fondatore di Growcer, circondato da piante che crescono in verticale

Insalata in verticale

Visita alla prima fattoria verticale della Svizzera

La start-up Growcer combina tecnologia e agricoltura: visita alla prima fattoria verticale della Svizzera, dove i cespi d'insalata crescono nel giro di un mese e le erbe aromatiche appena raccolte sono disponibili nella filiale Migros entro un'ora.

Di
Dinah Leuenberger
Data
Formato
Cosa facciamo

Un cespo d'insalata che cresce in un mese. Erbe aromatiche che arrivano nella filiale Migros in meno di un'ora dalla raccolta. Impossibile? Non per la giovane azienda Growcer, che gestisce il «Vertical Farming» dietro la stazione ferroviaria di Basilea e rifornisce di verdura la filiale Migros MParc Basel. Vertical Farming significa che la verdura si sviluppa in verticale in un capannone e non in orizzontale, come accade normalmente nei campi. Su «torri» alte tre metri riempite con lana di cocco e torba, lattuga da taglio, rucola Wasabi ed erbe aromatiche crescono in condizioni ideali; dopo circa quattro settimane sono pronte per essere raccolte e sono ancora più ricche di sostanze nutritive.

Questo tipo di agricoltura, da tempo praticato negli Stati Uniti e in Asia, in Svizzera è ancora una novità. «Tra cambiamenti climatici, migrazioni e insicurezza alimentare, vale la pena impiegare questa tecnologia anche nell'agricoltura», dichiara Marcel Florian, Il 27enne fondatore e CEO di Growcer è affascinato dalle innovazioni. Prima di fondare Growcer, aveva già avviato con successo due aziende tecnologiche. A un certo punto, com'è tipico della sua generazione, ha cercato risposte a un interrogativo: «Volevo affrontare la questione del rispetto delle risorse nella produzione alimentare e le sfide dell'agricoltura. Ecco perché nel febbraio del 2019 ho fondato Growcer. Possiamo contribuire alla soluzione del problema.» Nella start-up lavorano oggi 15 persone, molte provenienti dal settore informatico, nonché agronomi, impiegati nel settore commerciale e persone incaricate della semina e del raccolto.

Con un occhio attento alla natura

Entrando nei locali in cui cresce la verdura, si nota subito che qui nulla è lasciato al caso. Un sofisticato sistema di irrigazione si prende cura delle piante. Ogni locale è isolato ermeticamente e mantiene un clima costante, quasi tropicale: 29,5 gradi di giorno, 18 gradi di notte, tasso di umidità del 90%.

«Il Vertical Farming può contribuire a risolvere in futuro le sfide per l'alimentazione del pianeta.»

Marcel Florian, fondatore e CEO Growcer

La luce viola proviene da lampade LED adattate alle esigenze di ogni varietà di verdura. La luce delle lampade tende al blu per le erbe aromatiche e al rosso per far sì che la verdura cresca in verticale. Queste condizioni ottimali permettono ad alcune specie di verdura di crescere due volte più rapidamente che nei campi. Growcer può pertanto produrre tutto l'anno e quindi anche in modo anticiclico, il che consente di ridurre le importazioni. «Abbiamo osservato attentamente la natura e ora ne traiamo il meglio», spiega Florian. Su uno schermo installato proprio a fianco dei locali scorre la dimostrazione di come è possibile regolare esattamente i singoli elementi: le lampade LED, la temperatura, l'umidità dell'aria o l'irrigazione. È anche lì che si stampano le etichette per ogni verdura appena raccolta. Sull'etichetta figura un codice QR che informa la clientela su data e luogo della semina, della raccolta e del confezionamento del prodotto. A breve seguiranno anche informazioni sui valori nutritivi e sul consumo di CO2, nonché ricette.

Quello che il campo non riesce a dare

Growcer non intende fare concorrenza all'agricoltura tradizionale, anzi: «Attualmente produciamo l'1% circa delle verdure a foglia richieste dalla Migros Basilea», afferma Florian. L'obiettivo è piuttosto lavorare il più possibile in modo anticiclico, cioè ottenere raccolti quando sarebbe altrimenti necessario importare la merce da lontano. Cerchiamo inoltre di coltivare varietà che nel nostro Paese in genere non si trovano: «Il nostro basilico thailandese, che finora bisognava importare dall'Asia, cresce tutto l'anno. È anche interessante scoprire quello che la clientela acquista più spesso: «Al primo posto troviamo la saporita rucola Wasabi», rivela il giovane imprenditore. Attualmente questo prodotto costa fr. 3.95 a confezione.

L’insalata e le erbe aromatiche crescono in verticale

«Noi vogliamo fa sì che i consumatori acquistino a cuor leggero.»

Marcel Florian, fondatore e CEO Growcer

Growcer intende produrre anche per altre cooperative Migros; ecco perché è in programma una seconda sede nella regione di San Gallo. È un passo necessario per mantenere le distanze di trasporto il più possibile brevi. Growcer ha pensato anche al periodo natalizio: «Quando acquistiamo frutta e verdura non di stagione, ci sentiamo in colpa, ma ciononostante non vi rinunciamo. Noi vogliamo fare in modo che i consumatori acquistino a cuor leggero.» Per questo Growcer attualmente sta coltivando fragole: un regalo di Natale proveniente dal nostro territorio e che non fa sentire in colpa.

Le verdure a foglia ultrafresche sono in vendita nei supermercati Migros dei centri MParc Dreispitz, Migros Drachen-Center e Migros Oberwil.

Fatti sul Vertical Farming di Growcer

Distanze di trasporto brevi
La fattoria è situata nelle vicinanze dei consumatori; così i prodotti sono freschi e le distanze di trasporto brevi, il che riduce il deperimento e fa risparmiare CO2.

Risparmio di risorse
Il Vertical Farming si può praticare indipendentemente dalle condizioni atmosferiche e risparmiando spazio. Richiede fino al 90% di acqua in meno rispetto all’agricoltura convenzionale. Ha bisogno di elettricità, che però viene ricavata dall'energia idroelettrica e solare.

Bio o no?
I prodotti biologici devono crescere dal terreno. Per questo i prodotti Growcer non hanno la certificazione biologica. Tuttavia superano i requisiti biologici, perché oltre a essere coltivati in modo ecologico, normalmente non richiedono l'uso di pesticidi e sono regionali durante tutto l'arco annuale.

Robot che sostituiscono l'uomo?
Attualmente alla Growcer ci sono due robot che svolgono operazioni ripetitive e gravose come la raccolta, sgravando così il lavoro umano. Ma avrà sempre bisogno del contributo dell'uomo.

Vitamine e sostanze nutritive
In questi prodotti, il contenuto di vitamine e sostanze nutritive è generalmente più elevato rispetto alla coltivazione convenzionale, poiché la verdura arriva ai punti vendita prima ed è più fresca. Inoltre, grazie alle condizioni di coltivazione ottimali, le piante sono ricche di sostanze nutritive.

Sapore
Poiché la verdura cresce in condizioni costanti e ottimali, ha non solo un'alta percentuale di nutrienti, ma anche un sapore intenso.