Una coccinella su una foglia

Imparare il dialetto

Cosa diamine è una «Himugüegeli»?

Lucas Ardelean e Slavek Bendrat capivano gran poco il dialetto svizzero. Grazie a un corso presso la Scuola Club Migros ora se la cavano egregiamente persino con il dialetto bernese.

Di
Michael West
Data
Formato
Story

A Slavek Bendrat (40 anni) piace il dialetto bernese: «Ha un suono pieno, caldo e morbido, sembra quasi una musica.» Ha però tante parole che non sono facili da capire. Cosa significa ad esempio «Moudi»? E cos’è esattamente una «Himugüegeli»?

Bendrat, nato in Polonia, di professione è ballerino ed è una persona molto eclettica. Ha vissuto a Berlino, parla tedesco standard e lo fa in modo impeccabile. Dodici anni fa si è stabilito a Berna, dove insegna danza classica e contemporanea. «Anche se mi piace molto la Svizzera, non ho mai tentato di accostarmi al dialetto», racconta. «Il vocabolario vastissimo e la grammatica specifica del dialetto sono un ostacolo non da poco.»

Il dialetto è onnipresente

A Bendrat però è sempre dispiaciuto non riuscire a capire bene il dialetto bernese: «Qui il dialetto ha un ruolo davvero importante nella vita di tutti i giorni. Quando parlano di temi che stanno loro molto a cuore, gli svizzeri passano quasi automaticamente al dialetto, anche se poco prima per cortesia verso gli altri stavano parlando tedesco standard.» Bendrat l’ha notato spesso nei mesi scorsi ascoltando le discussioni sul lockdown e sulla vaccinazione contro il coronavirus.

Per capire a fondo quello che dice la gente, l'estate scorsa ha frequentato un corso di dialetto presso la Scuola Club Migros del complesso «Welle 7», vicino alla stazione centrale di Berna. Durante le nove lezioni di tre ore ciascuna i partecipanti si sono divertiti molto. Il docente del corso, Urs Mumenthaler (59 anni), cantava accompagnandosi con la chitarra e invitava a cantare anche il piccolo gruppo di studenti. I brani eseguiti spaziavano dai classici di Mani Matter alla hit «079» di Lo & Leduc. «Le canzoni danno il senso del ritmo della lingua», spiega il docente.

La cosa più importante per Mumenthaler è stata ampliare il più possibile durante il breve corso estivo il vocabolario dei partecipanti. Come materiale didattico ha usato non solo canzoni vecchie e nuove, ma anche racconti dell’autore di bestseller Pedro Lenz, che scrive in dialetto. Spesso invitava i suoi studenti a parlare di sé in dialetto, a parlare della famiglia, del lavoro, della casa o anche solo dei sogni fatti la notte precedente.

«Si tratta di un corso intensivo rivolto a persone che conoscono il tedesco standard e sono interessate a capire meglio il dialetto della regione in cui risiedono», spiega Mumenthaler. «Ci siamo esercitati regolarmente sulla pronuncia corretta delle parole, ma senza farne un’ossessione. Anche parlare dialetto bernese con un certo accento ha un suo fascino.»

Una nuova parola preferita

L’atmosfera rilassata del corso è stata apprezzata anche dal canadese Lucas Ardelean (33). Di professione linguista, Lucas parla correntemente inglese, francese, turco e tedesco standard. Da un anno vive in Svizzera con la moglie e i quattro figli e si occupa di formare online insegnanti di lingue di diversi paesi. Gli piacerebbe imparare il più rapidamente possibile il dialetto della città in cui vive, Berna.

«Il corso mi ha dato davvero molto, ho imparato tanti bei termini dialettali», racconta Lucas, cresciuto vicino a Toronto. Ora ha anche una nuova parola preferita. Dato che nel tempo libero gli piace andare in gommone («Schlauchboot») sul fiume Aare, la sua nuova parola preferita è «aareböötle». Sorride, ripete la parola e se la rigira in bocca divertito.

Maggiori informazioni sul corso di tedesco svizzero

Scuola Club Migros: quale lingua vorresti imparare?

Qualunque sia la lingua che ti piacerebbe imparare (tedesco svizzero, tedesco standard, spagnolo, inglese, ecc.), la Scuola Club Migros, la più grande scuola di lingue della Svizzera, ti propone corsi in ben 55 lingue. La Scuola Club Migros ti avvicina anche alla cultura del paese di cui vuoi apprendere la lingua. In questo modo capirai meglio le persone e il loro modo di vivere.