Trasporto e logistica

Perché gli asparagi arrivano in aereo?

I trasporti aerei sono grosse fonti di CO2 e hanno una cattiva reputazione. Vengono però effettuati meno sovente di quanto molti pensano anche per la frutta esotica come l'avocado e il mango. Perché è così e perché presto la Migros vorrebbe rinunciare del tutto al trasporto aereo.

Di
Kian Ramezani
Data
Formato
Cosa facciamo

Perché la Migros vende frutta e verdura importata dall'estero?

La Migros acquista sempre i suoi prodotti possibilmente nelle regioni più vicine geograficamente. Ciò significa che se un prodotto è di stagione in Svizzera e la produzione locale è sufficiente e di buona qualità, diamo sempre la priorità alla merce locale. Quando d'inverno la scelta di frutta e verdura indigena è più scarsa, la merce importata dall'estero contribuisce sensibilmente a promuovere una dieta sana e variata.

Però in parte frutta e verdura arrivano in aereo...

Una minuscola parte di frutta e verdura esotica deve arrivare molto rapidamente sugli scaffali dei negozi appena colta altrimenti si guasta. E questo è possibile solo con il trasporto aereo. L'aereo costa molto e causa tante emissioni di CO2. Per questo motivo la Migros vuole rinunciare del tutto alla merce trasportata per via aerea. Essa rappresenta tuttavia meno dell'1% di tutto l'assortimento di frutta e verdura..

Come viene trasportato il restante 99%?

I prodotti europei arrivano in treno o con i camion. L'aereo rimane comunque un'eccezione anche per la merce proveniente da oltremare in quanto una quota molto maggiore viene trasportata con le navi container. Stiamo parlando di banane, mango, avocado, ananas e frutti di bosco invernali dell'America latina. Il trasporto (eccetto quello aereo) ha un ruolo minore di quanti molti pensano per quanto riguarda l'impatto ambientale totale. Spesso è più impattante la coltivazione che richiede l'uso di molte risorse.

Le navi container sono più ecologiche degli aerei?

Sì, perché trasportano quantità enormi di merce per volta. Per ogni frutto caricato, una nave container emette fino a 80 volte meno CO2 rispetto all'aereo. In compenso però il viaggio è più lungo. Una banana proveniente dalla Colombia impiega circa quattro settimane a raggiungere un porto del Mare del Nord.

E come mai non vanno a male durante le lunghe traversate?

Perché vengono raccolte ancora acerbe, caricate sulla nave «in letargo» e poi messe a maturare negli impianti di maturazione in Svizzera. Quando arrivano sugli scaffali della Migros, stanno per maturare al punto giusto.

Ma si potrebbe fare lo stesso con altri prodotti! Quindi a cosa serve il trasporto aereo?

Il mango Sélection proveniente dalla Costa d'Avorio è un prodotto di lusso e deve maturare quasi completamente sulla pianta, perché solo così acquista il sapore intenso e unico che lo caratterizza. Se venisse trasportato con la nave, marcirebbe. Lo stesso vale (per il momento ancora) per l'ananas Sélection dei paesi come la Repubblica dominicana e in inverno per le erbe aromatiche come il basilico israeliano. In ogni caso questi prodotti recano la scritta «by air» che indica ai consumatori che sono stati trasportati in aereo.

Perché in inverno gli asparagi vengono trasportati per via aerea?

È un caso intessante, ma bisogna distinguere tra asparagi bianchi e verdi. Gli asparagi bianchi del Perù arrivano in nave. Questi ortaggi non hanno ancora visto la luce (ed è per questo che sono bianchi), vengono refrigerati e trasportati in speciali sacchetti. Il sacchetto lascia entrare l'ossigeno, ma trattiene l'anidride carbonica prodotta dagli asparagi. Così facendo il processo di maturazione viene bloccato. Per gli asparagi verdi questo non funziona in quanto sono già stati esposti alla luce (e sono diventati verdi). Da aprile sia gli asparagi verdi che quelli bianchi arrivano con i camion da Germania, Italia, Spagna e Ungheria e in piccole quantità anche dalla Svizzera.

La Migros vuole eliminare del tutto il trasporto aereo. E come farà?

Sia passando al trasporto marittimo come sta già programmando attualmente per l'ananas Seléction oppure trovando un modo per coltivare i prodotti in Europa. Per quanto riguarda gli asparagi, ci stiamo adoperando per anticiparne la stagione europea in Spagna e Italia con metodi di coltivazione nei «tunnel». In Svizzera il vertical farming consente di coltivare insalata ed erbe aromatiche anche in inverno. Finché tutto ciò non sarà possibile, la Migros versa un contributo al clima in base alle emissioni di CO2 causate dai suoi trasporti aerei, rendendoli così finanziariamente poco attrattivi. I soldi del contributo al clima vengono investiti, in collaborazione con la fondazione myclimate, in progetti all'interno della propria catena di fornitura per ridurre gli effetti negativi sull'ambiente.