Scaffale refrigerato per bevande con porte in vetro

Filiali amiche del clima

Efficienza energetica del futuro e per il futuro

Filiali che producono più energia di quanta non ne abbiano bisogno? Da noi sono già realtà. La tutela del clima nelle nostre filiali è parte integrante della nostra etica ambientale.

Di
Janine Radlingmayr
Data
Formato
Cosa facciamo

In qualità di azienda improntata alla sostenibilità perseguiamo obiettivi ambiziosi in materia di tutela del clima e ci impegniamo, anche nelle nostre filiali, a contenere al massimo il nostro impatto ambientale.

In che modo?

  • Puntiamo su refrigeranti naturali ed energia solare, e limitiamo il più possibile il consumo di energia nelle nostre filiali.

  • Le nuove filiali vengono riscaldate al 100% con il calore di scarico degli impianti di refrigerazione.

  • Gli impianti di riscaldamento a olio o gas sono banditi dagli edifici di nuova costruzione così come da quelli sottoposti a ristrutturazione.

Impianti di riscaldamento? Non servono più.

«Basta avvicinare una mano al retro di un frigorifero per sentire che emana calore, e noi sfruttiamo questo calore cosiddetto di scarico per il riscaldamento delle nostre filiali», spiega Andreas Moser, responsabile dei progetti Efficienza energetica e tutela del clima presso la Federazione delle cooperative Migros. Grazie al recupero intelligente di calore, le nuove filiali non hanno quindi bisogno di impianti di riscaldamento supplementari.

Tecnica LED a efficienza energetica

Anche in fatto d'illuminazione siamo allo stato dell'arte. Le classiche lampade contribuiscono per circa un quarto al consumo di corrente di una filiale. Con un impianto a LED a efficienza energetica il consumo risulta dimezzato. Gli scaffali refrigerati per latticini e salumi con porte in vetro consumano fino al 45% di energia in meno rispetto a quelli aperti.

Così funzionano le filiali sostenibili 

Il nostro standard di riferimento? La massima efficienza energetica!

Oltre la metà del consumo energetico svizzero fa attualmente capo agli edifici. Un dato che ci sprona ad agire. Con la nostra ambiziosa strategia energetica e climatica diamo un contributo importante al raggiungimento degli obiettivi fissati dall'accordo di Parigi.

In che cosa consiste la nostra strategia? Semplice: attribuiamo all'efficienza energetica priorità assoluta. E soppesiamo con occhio critico l'opportunità di ogni nuova installazione. Sin dal 2020, con l'adesione all'iniziativa Science Based Targets (SBTi), ci siamo assunti l'impegno di contribuire al raggiungimento degli obiettivi fissati dall'accordo sul clima di Parigi. Il prossimo traguardo cui puntiamo: entro il 2040 utilizzare solo energie rinnovabili e refrigeranti naturali al 100%.

Surplus di energia

In materia di risparmio energetico siamo stati fra i primissimi: già nel 2015 abbiamo inaugurato il primo supermercato svizzero che produce più energia di quanta ne consumi. La struttura genera quindi un surplus di energia. «Le nostre filiali a surplus di energia sono una pietra miliare – da ben 8 anni», sottolinea Andreas Moser. Il concetto di surplus energetico si basa su un'intelligente combinazione di accorgimenti atti ad accrescere l'efficienza energetica e produzione di corrente tramite impianti fotovoltaici. E il numero di filiali a surplus energetico è naturalmente destinato a crescere.

Le nostre filiali a surplus energetico

Batteria a sali fusi nella filiale di Schlieren
  • Zuzwil
    La prima filiale a surplus energetico ha aperto i battenti nel 2015. È stato il primo supermercato al mondo a produrre più energia di quella che consuma.

  • Schlieren
    Che sia nuvoloso o splenda il sole, grazie alla batteria di accumulo dell'impianto fotovoltaico la filiale non è mai a corto di energia. La batteria ecologica a sali fusi – la più grande esistente in Svizzera – ha una capacità di 540 chilowattora ed è in grado di coprire anche il fabbisogno notturno di corrente.

  • Heiden
    La struttura in legno con pannelli fotovoltaici su tre lati e impianto solare sul tetto ha vinto nel 2020 il Premio Solare svizzero.

  • Amriswil/Aachtal
    Alla filiale, che produce ogni anno un 39% di energia in più rispetto a quella di cui necessita, è stato conferito nel 2017 il diploma PlusEnergieBau, un riconoscimento riservato per l'appunto agli edifici a surplus energetico.

  • Unterwetzikon
    La nuova struttura è riscaldata in massima parte dal calore di scarico del supermercato. Sul tetto piantumato, inoltre, è installato un impianto fotovoltaico.

Tutela dell'ambiente dentro e fuori

Campo di fiori davanti a una filiale Migros

Il nostro è un approccio olistico: se da un lato sfruttiamo l'energia del sole per alimentare le nostre filiali, dall'altro ci sforziamo di configurare i nostri areali aziendali in modo da lasciare il massimo spazio alla natura. Le due cose, a volte, si fondono a meraviglia – come nel caso dei tetti verdi con impianto fotovoltaico di svariate filiali.