Una mano spegne una presa multipla.

Risparmiare energia

8 consigli per risparmiare energia elettrica che dovresti conoscere

Di notte bisogna spegnere il router Wi-Fi? Qual è la temperatura giusta per il congelatore? Il nostro autore ha chiamato a casa sua un detective energetico. Ecco i suoi consigli per risparmiare.

Di
Dario Aeberli
Data
Formato
Suggerimento

Spegnere dopo l'ultima goccia di caffè

Hai già finito di bere il caffè da un pezzo, ma la macchina è ancora accesa? D'ora in poi, cerca di spegnerla non appena la tazzina è piena: la macchina infatti mantiene calda l'acqua per il caffè fino a quando non viene spenta. Alcune aziende elettriche noleggiano misuratori di consumo elettrico. Con questo dispositivo ti accorgerai che il consumo di energia elettrica continua a salire (fino a 500 watt o più) anche se il caffè è già stato erogato.

Router Wi-Fi sempre acceso

Lavori in smart working da casa tutti i giorni? No? Allora ti conviene spegnere il router prima di uscire di casa. Nella maggior parte delle case è sempre acceso, anche di notte, e genera un consumo medio di circa 131 chilowattora all'anno, pari a circa 25 franchi. Invece non è necessario scollegare immediatamente il telefono quando la batteria è carica al 100%, perché il suo consumo energetico è trascurabile.

Standby: modalità mangia energia

Fai un giro per casa di notte e guarda quante luci lampeggiano. Molti apparecchi sono energivori anche quando non vengono usati. In Svizzera, in modalità standby si spreca ogni anno una quantità di energia elettrica pari a quella di cui necessitano nello stesso periodo 200'000 economie domestiche.

A volte usi il televisore anche per ascoltare musica o la radio? Anche se in modalità scura, lo schermo consuma energia. In linea di principio, gli apparecchi andrebbero usati soltanto per lo scopo per cui sono previsti e funzionano al meglio. Per riscaldare l'acqua, ad esempio, il bollitore è più efficiente di qualsiasi fornello. E in termini di qualità della musica, in un ambiente interno le casse acustiche sono migliori di qualsiasi televisore e consumano meno.

Sfruttare il calore residuo

Le indicazioni di cottura delle lasagne pronte dicono di infornarle a 200 gradi per 30 minuti. Questo non significa però che il forno debba restare acceso effettivamente per tutto quel tempo. Se infatti lo tieni chiuso e lo spegni 10 minuti prima, la temperatura scende di appena 10 gradi e il calore residuo è sufficiente per terminare la cottura delle lasagne. Lo stesso vale per la cottura della pasta: chiudendo la pentola con il coperchio puoi ridurre la temperatura di cottura di circa quattro livelli.

Congelatore troppo freddo

L'impostazione predefinita di alcuni congelatori è –25 gradi, mentre per conservare gli alimenti e preservarne le sostanze nutritive basterebbero anche –18 gradi.

Riscaldare in team

Quest'inverno vuoi abbassare il riscaldamento? A meno che non abiti in una casa unifamiliare, la prima cosa da fare è mettersi d'accordo con i vicini. Se abbassi il riscaldamento e il tuo vicino del piano superiore lo rialza perché ha freddo, i tuoi sforzi sono inutili e potrebbero provocare attriti (che non servono certo a riscaldare).

Spegnere la luce è sempre una buona idea

Se spegni la luce quando esci da una stanza e la riaccendi quando ci rientri due minuti dopo, hai risparmiato energia. Anche se per una frazione di secondo la lampadina consuma più energia che tenendola costantemente illuminata, il consumo è ampiamente compensato durante la pausa.

Il detective energetico

Hardy Schröder (51 anni) lavora da 10 anni come consulente energetico presso le aziende elettriche del Canton Zurigo. Nella sua funzione di detective energetico fa visite a domicilio e spiega come risparmiare energia elettrica.