Signore alla cassa

Cassa delle chiacchere

Due chiacchiere alla Migros

Al supermercato Migros Gundelitor di Basilea c'è ora una cassa delle chiacchere dove la clientela può intrattenersi a parlare. Questa offerta unica in Svizzera è molto apprezzata.

Di
Michael West
Data
Formato
Story

Da ottobre, una delle casse del supermercato Migros Gundelitor vicino alla stazione centrale di Basilea non solo dà il resto, lo scontrino e i punti Cumulus, ma il martedì mattina e il giovedì pomeriggio offre anche la possibilità di fermarsi a parlare con collaboratori esperti o collaboratrici esperte.

Uno di loro è Saut Sirait, che da ben 38 anni fa parte del team di questa Migros di quartiere. «La cassa delle chiacchere è stata molto amata da subito», ci dice. «È soprattutto la clientela di età avanzata ad apprezzarla. Capita però che anche una giovane mamma si fermi a parlare perché ha bisogno di fare una piccola pausa per riprendersi e, tanto per cambiare, scambiare due chiacchiere con un adulto.»

Un'offerta simile c'è già in due paesi

In Europa l'idea della cassa delle chiacchere è ancora abbastanza nuova. Solo in Francia e in Olanda ci sono due dettaglianti che propongono qualcosa di analogo, rispettivamente le «Blabla Caisses» e la «Kletskassa».

La cassa delle chiacchiere Migros è un progetto dell'associazione Gsünder Basel sostenuto dalla Cooperativa Migros Basilea e dal Percento culturale Migros. Due volontari dell'associazione sono sempre sul posto, partecipano alle conversazioni e segnalano altre possibilità di incontro nel quartiere.

La cassa delle chiacchiere è stata pensata come soluzione semplice per dialogare di persona, contrastando così la solitudine nella vita quotidiana. Purtroppo l'autoisolamento in Svizzera è un problema alquanto diffuso: in base ai dati raccolti dall'Ufficio federale di statistica nel 2017, una persona su tre si sente spesso o talvolta sola.

Cosa ne pensa la clientela:

Alla cassa delle chiacchere, con le persone parlo ad esempio dell'assortimento Migros, di quali prodotti amo particolarmente e di quali novità si potrebbero introdurre.

Carlo Benne (83), imprenditore in pensione, Basilea

È bello che alla Migros ci sia la cassa delle chiacchiere. Perché tante persone anziane si sentono sole e la cosa con la pandemia è peggiorata.

Heidi Haas (78), segretaria di studio medico in pensione, Basilea

Mi piace che a questa cassa ci si possa fermare un po', magari anche solo per scambiarsi qualche convenevole e parlare del tempo.

Stefan Frey (45), rilegatore, Basel

È bello quando da cliente ci si sente chiedere come vada, tanto più quando la domanda è sentita e non una formalità anche se cortese.

Ruzica Cvijetic (28), parrucchiera, Binningen BL

Da quando c'è la cassa delle chiacchiere, il martedì mattina vengo sempre qui a fare un po' di spesa in più. Chiacchierare un po' fa sempre bene.

Alekko Sinniger (70), specialista IT, Basilea

Foto: Jorma Müller