Spinaci tritati in padella

Riutilizzare i resti

Questi piatti non andrebbero riscaldati

Cucinare in anticipo, riscaldare i resti: molti di noi sono contenti se impiegano solo poco tempo per il pranzo. Ma che cosa si può riscaldare e che cosa invece va gettato via? Facciamo luce, fra mito e verità.

Di
Claudia Schmidt
Data
Formato
Suggerimento

Riso

Hai del riso rimasto tutta la notte nella pentola sul piano cottura? Dovresti gettarlo. Quando raffredda lentamente, nel riso si moltiplicano batteri speciali che producono sostanze tossiche. Se però hai messo il riso in frigo la sera precedente, puoi riscaldarlo senza problemi. Devi però scaldarlo bene. Puoi farlo nella pentola sul fornello, nel forno a 150 °C oppure nel forno a microonde. Il riso deve produrre molto vapore. In ogni caso, non dovresti conservare il riso per più di un giorno.

Funghi

Per molti nonni e bisnonni riscaldare i piatti a base di funghi era una cosa impensabile. A causa dell'elevato contenuto di proteine, i funghi si deteriorano molto velocemente, soprattutto a temperatura ambiente. Quando non esistevano ancora buone possibilità di raffreddamento, era pertanto logico non riscaldare i funghi. Se però si mette in frigo uno sminuzzato con funghi o un altro piatto ancora caldo, la pietanza non si deteriora così in fretta. Il giorno seguente puoi riscaldarla senza problemi. Fai però attenzione a raggiungere almeno 70 °C per neutralizzare i germi. Evita di riscaldare i funghi più volte.

Spinaci

Analogamente ai funghi, anche per gli spinaci si è sempre detto che non si possono riscaldare. Anche qui la raccomandazione è da imputare ai batteri, che trasformano il nitrato contenuto negli spinaci in nitrito, una sostanza potenzialmente dannosa per il corpo umano. Se però si lascia raffreddare velocemente il piatto a base di spinaci e lo si conserva in frigorifero, il processo viene bloccato e gli spinaci possono essere riscaldati senza problemi il giorno successivo. Anche in questo caso bisogna scaldarli a una temperatura superiore a 70 °C per uccidere possibili germi. Se però hai già riscaldato una volta gli spinaci, non dovresti conservarli ulteriormente. Riscaldare una volta va bene, più volte non è consigliabile.

Pesce

Anche nel caso del pesce si è sempre detto di non riscaldarlo. La raccomandazione è da ricondurre all'impossibilità di refrigerare il prodotto. Infatti a temperatura ambiente le proteine del pesce si decompongono rapidamente. Se si raffredda velocemente il pesce in frigo, lo si può riscaldare il giorno successivo. Anche nel caso del pesce la temperatura deve essere sufficientemente alta per gustarlo senza problemi. Non è consigliato conservarlo per più giorni o riscaldarlo più volte.

Pollo

Il pollo si può riscaldare senza problemi. Anche qui vale la regola che si applica per le altre pietanze: è assolutamente necessario riscaldare a una temperatura sufficientemente alta (oltre 70° C).

Pasta e patate

Su Internet si legge spesso che la pasta e le patate vanno riscaldate solo con cautela. Anche qui vale quanto già detto in precedenza: a temperatura ambiente i germi proliferano facilmente facendo guastare rapidamente gli alimenti. La pasta e le patate conservate in frigo si possono però riscaldare senza problemi a patto che la temperatura sia sufficientemente alta.

Odore e gusto

Una regola generale valida per tutti gli alimenti è utilizzare tutti i sensi. Ciò che non ha più un bell'aspetto oppure ha un odore o gusto cattivo va purtroppo gettato nei rifiuti.

Raffreddare e riscaldare: è proprio necessario?

Hai sempre riscaldato i piatti del giorno precedente lasciandoli sul piano cottura e non hai mai avuto problemi? Perché raffreddarli se li mangio il giorno dopo? Può darsi. Si vede che hai uno stomaco resistente. Tuttavia, le persone sensibili o malate nonché i bambini e gli anziani reagiscono probabilmente in modo completamente diverso «a un paio di germi in più». Per questo motivo è meglio mettere le pietanze in frigo e poi riscaldarle bene.

Evita il food waste

Non getti via volentieri il cibo? Qui trovi maggiori informazioni sul tema dello spreco alimentare. Ti forniamo consigli e trucchi utili in materia di pianificazione e conservazione. Inoltre trovi anche idee gustose per riutilizzare i tuoi resti di cibo.