Un iPhone sotto carica

Prolungare la durata della batteria

Così prolunghi la durata della batteria del cellulare

Ti suona familiare? Proprio quando sei fuori casa e hai urgentemente bisogno dello smartphone, ecco che la batteria è scarica. I nostri consigli ti aiuteranno a prolungare la durata della batteria.

Di
Jeanette Kuster
Data
Formato
Suggerimento

1. Attiva la modalità stand-by

Il display è l'elemento che consuma maggiormente energia. Più resta acceso, più rapidamente la batteria si scarica. Nelle impostazioni, alla voce «Schermo», puoi decidere dopo quanto tempo di inattività il tuo cellulare debba passare alla modalità stand-by. 30 secondi o un minuto sono la soluzione ideale per salvaguardare la batteria. Se il tuo smartphone dispone di una funzione «Always on», ovvero l'ora viene visualizzata anche quando lo schermo è in modalità stand-by, vale la pena disattivarla a favore della batteria.

2. Riduci la luminosità

Anche la luminosità del display non è da meno: più lo schermo è chiaro, maggiore è il consumo della batteria. Puoi modificare manualmente la luminosità in qualsiasi momento e in tutta semplicità. Oppure puoi impostare stabilmente il tuo cellulare, a seconda del modello, sul «Dark mode» o attivare la funzione «True tone» per l'iPhone, affinché la luminosità si adatti costantemente all'ambiente e si riduca così in modo automatico, ove possibile.

3. Disattiva le notifiche

Tante app sincronizzano di continuo i dati in background per tenerti al corrente con le notifiche push, il che consuma tantissima energia. Disattiva le notifiche push di cui non hai urgentemente bisogno. Oltre alla durata della batteria, aumenterà in modo netto anche la tua tranquillità.

4. Individua gli elementi che consumano più energia

Quale app consuma la maggior parte della carica della batteria? Scoprirlo è facilissimo: ti basta andare nelle impostazioni e cliccare su «Batteria». Troverai così un elenco delle app con il rispettivo consumo. Sotto questa voce, gli iPhone più recenti ti svelano anche la capacità residua della tua batteria.

5. Disattiva il Bluetooth

Se non stai utilizzando funzioni quali Bluetooth o hotspot, disattivale. Anche questo aiuta a non scaricare la batteria. Altri elementi che consumano inutilmente energia sono i suoni e le vibrazioni dei tasti quando li tocchi. Se stai facendo un'escursione e non utilizzi attivamente lo smartphone, passa alla modalità aereo: risparmierai così tantissima carica e potrai comunque scattare qualche foto di tanto in tanto.

6. Utilizza il WLAN

Anche se hai a disposizione un volume di dati illimitato, non appena puoi utilizzare il WLAN, fallo. La batteria ne beneficerà, in quanto un collegamento WLAN consuma molta meno energia di una connessione tramite rete mobile.

7. Disattiva la geolocalizzazione

La geolocalizzazione consuma costantemente energia in background: non c'è da meravigliarsi, dato che il cellulare deve essere sempre attivo per localizzarti. Quando non ne hai bisogno, disattivala: vai nelle impostazioni su «Protezione dei dati», «Servizi di localizzazione». D'altronde non vuoi essere seguito a ogni passo, giusto?

8. Riavvia lo smartphone

Se la batteria è già quasi scarica, non dovresti riavviare il telefono, perché questa operazione consuma energia. Tuttavia, vale la pena spegnere e riaccendere il telefono ogni tanto. Così vengono chiusi anche app e processi che funzionano inosservati in background e consumano tantissima energia.

9. Rinuncia all'animazione

I wallpaper dinamici sono fantastici e molto in voga tra i teenager, ma consumano decisamente più batteria di uno sfondo statico. Se la batteria non è più tanto in forma conviene rinunciare a queste funzionalità.

10. Investi in una power bank

Tutto ciò suona troppo impegnativo per te? Allora utilizza almeno le impostazioni di risparmio energetico che ti propone il tuo smartphone (alla voce «Batteria» tra le impostazioni). E investi in una buona power bank per le emergenze.