Una donna dai capelli rossi prende un paio di pomodori dal frigo.

Food Waste

Ecco come conservare più a lungo toast, pesto e altri alimenti

Nonostante i tuoi buoni propositi, il succo d’arancia vanno regolarmente a male nel frigorifero? Con questi suggerimenti puoi cambiare le cose!

Di
Cilgia Grass
Data
Tempo
3 Minuti
Formato
Suggerimento

1. Pancarrè

Di solito non si mangia una confezione di pancarrè nel giro di pochi giorni, a meno che non si faccia un brunch. “Appena si apre la confezione, le spore di muffa entrano nel pancarrè e possono moltiplicarsi”, spiega Marc Lutz, esperto di alimenti di Migros Industrie. Questo tipo di muffa può essere tossica. La soluzione: “Conservare sempre il pancarrè nel frigorifero”.

Una fetta di pane da toast con del burro spalmato sopra su un piatto. Dietro c'è una tazza con una bevanda calda e del succo d'arancia.

2. Affettati

Non vedi l’ora di mangiarti un panino quando torni a casa e invece l’affettato è andato a male. Che tristezza! Purtroppo, quando viene aperto l’affettato si secca velocemente nel frigorifero. L’esperto Marc Lutz consiglia di utilizzare contenitori speciali per affettati. Consumare velocemente e sciacquare subito il contenitore con acqua molto calda.

3. Olio

L’olio è perfetto per esaltare le pietanze, ma può anche irrancidirle se è vecchio. Il trucco: metterci dentro un rametto di rosmarino. Ma visto che il rosmarino non piace a tutti, per conservare l’olio più a lungo l’esperto Lutz consiglia di tenerlo in un luogo fresco e buio. “La luce accelera l’ossidazione”.

Su un tavolo di legno vi è sulla sinistra una ciotolina riempita d'olio. Sulla destra una bottiglietta riempita d'olio con dentro un rametto di rosmarino.

4. Lattine di pelati

Buono a sapersi: all’interno le lattine sono rivestite da uno strato protettivo bianco o trasparente che viene danneggiato con l’apertura. Questo significa che i pelati non utilizzati devono essere travasati in un altro contenitore prima di metterli in frigorifero. “Altrimenti il metallo della lattina inizierebbe a ossidarsi, contaminando il cibo. La latta contiene lo stagno che può essere rilasciato e non deve essere consumato”.

5. Cubetti di lievito

Suscita sempre un certo fascino sapere che il lievito è un organismo vivente. È meglio congelare il lievito fresco aperto piuttosto che tenerlo in frigorifero. Un’alternativa è il lievito secco che non ammuffisce. “Mettere una piccola quantità di lievito secco in un bicchiere d’acqua con dello zucchero. Se iniziano a formarsi delle bollicine significa che è ancora attivo e può essere utilizzato”.

6. Pesto

Il vasetto di pesto aperto rimane fresco più a lungo se lo si livella con un cucchiaio e lo si ricopre con olio a sufficienza. Ma attenzione: il pesto fresco va mangiato in fretta perché non è pastorizzato.

Due vasetti pieni di pesto di rucola. Nel vasetto sulla sinistra viene versato un po' d'olio.

7. Succo d'arancia

Un suggerimento che va bene anche, ma non solo, per il succo d’arancia: scrivere la data di apertura della confezione con un pennarello, ma anche se si oltrepassa la data di scadenza di un paio di giorni non succede niente. “Se il succo ha un odore o un sapore di lievito, la fermentazione è iniziata. Non è pericoloso ma il gusto si altera”.

8. Biscotti

Appena aperti, i biscotti hanno un aspetto fantastico, ma dopo un paio di giorni sono già molli a seconda dell’umidità dell’aria. Le confezioni aperte si chiudono meglio, per esempio, con una clip di chiusura. “Se non è possibile, allora bisogna mangiare i biscotti velocemente o riporli in una scatola di latta”, afferma Marc Lutz.

9. Panna

Batteri nelle confezioni di panna aperte? Può essere d’aiuto un coperchio universale in silicone. L’esperto Marc Lutz ha anche un consiglio per prolungare la durata di conservazione: “Acquista la panna UHT e congela quello che avanza in contenitori per cubetti di ghiaccio”.

10. Noci tritate

Le noci tritate si conservano in frigorifero? La risposta dell’esperto Marc Lutz: “No!” L’umidità può favorire lo sviluppo di muffa – e le noci diventano rancide quando entrano in contatto con l’aria e “non è pericoloso per la salute ma il gusto diventa sgradevole”. Meglio: conservare le noci macinate in un contenitore chiuso in un luogo asciutto.

Marc Lutz