Un cuoco mette gli scarti in una pentola rossa

Ridurre gli sprechi alimentari

Cucinare con gli avanzi

Ogni anno in Svizzera si generano sprechi alimentari per un ammontare di 500 franchi pro capite. Un metodo per evitarli è cucinare con gli avanzi. Ecco a cosa fare attenzione.

Di
Janine Radlingmayr
Data
Formato
Suggerimento

Consiglio n. 1: zuppe in infinite versioni

Due patate qui, mezzo cavolfiore là e una coscia di pollo avanzata il giorno prima: le zuppe sono l'ideale per riutilizzare gli avanzi e fare spazio nel frigo. Sbagliare è praticamente impossibile: quasi tutte le verdure si possono combinare tra loro per creare zuppe nutrienti ed energizzanti evitando di farle finire nel sacco.

Consiglio n. 2: una rinfrescata non fa mai male

Verdure avvizzite come carote, porri, peperoni e pomodori giacciono su un tavolo

Lasciare per una notte in ammollo in acqua fredda le carote e le patate molli. Gli ortaggi riacquistano turgidità assorbendo l'acqua. Il pane duro si può inumidire e cuocere in forno per 2-4 minuti a circa 180 °C. Le patatine molli si possono disporre su una teglia e cuocere in forno per circa 3 minuti a 180 °C per renderle di nuovo croccanti.

Consiglio n. 3: utilizzare le bucce di frutta e verdura

Varie ciotole di scarti

Le bucce vanno cestinate? Giammai! Infatti, le bucce di frutta e verdura danno più sapore ai piatti. Prepara ad esempio un brodo delizioso con le bucce delle verdure, gusta le bucce di mela con una spolverata di cannella o crea delle patatine con le foglie dei ravanelli. Anche con le bucce d'arancia, i ciuffi delle carote o i gambi dei broccoli si possono preparare delle vere prelibatezze: dai sfogo alla tua creatività!

Consiglio n. 4: nose to tail

Cotolette di maiale, bistecche di manzo o petto di pollo: oggi in Svizzera si preferisce mettere nel piatto le parti ritenute più nobili dell'animale. Il pollo, però, non è composto solo da petto e cosce. «Nose to tail» letteralmente significa «dalla testa alla coda» e sta a indicare il fatto che vengono utilizzate tutte le parti dell'animale macellato.Tra cui anche le frattaglie assieme al filetto, all'arrosto e alle ossa per il brodo.

Consiglio n. 5: stabilire un giorno degli avanzi

È il giorno in cui cuochi e cuoche danno sfogo alla creatività, realizzando con gli avanzi piatti fantasiosi e colorati come sandwich golosi o deliziosi sformati.

Consiglio n. 6: coltivare delle piante partendo dagli avanzi

Una donna mette dei gambi di porro in un bicchiere d'acqua

Dona una seconda vita alle tue verdure: partendo dagli avanzi si possono coltivare molte piante in casa. Per avere sempre erbe fresche e spezie a portata di mano spesso bastano un po' d'acqua, sole e pazienza. Ecco come funziona il regrowing:

Consiglio n. 7: congelare

Che si tratti di sugo, bacche avanzate o parmigiano, è meglio congelarli che sprecarli. Per il prossimo brodo puoi utilizzare ad esempio gli avanzi delle verdure, i gambi dei funghi e gli steli delle erbe che hai congelato.