Una persona si lava le mani sotto l'acqua di un rubinetto

Consumo di acqua

Come risparmiare acqua (e soldi) in casa

D'estate le temperature lievitano e si ha la necessità di farsi più volte al giorno una doccia fredda. Ma riflettiamo un attimo: in casa, dove consumiamo più acqua?

Di
Barbara Scherer
Data
Formato
Suggerimento

Una persona in Svizzera consuma circa 300 litri di acqua potabile al giorno, di cui 142 per la casa. Se è vero che la Svizzera è considerata il serbatoio idrico dell'Europa, è vero anche che a causa dei cambiamenti climatici le estati sono sempre più secche.

Risparmiando acqua, non solo contribuisci a salvaguardare le risorse idriche e l'ambiente, ma anche a contenere i tuoi costi energetici. Ecco dove consumi più acqua in casa e come puoi risparmiare al massimo.

In bagno

Il gabinetto

Il consumo di acqua maggiore è da ascrivere incontestabilmente allo sciacquone del gabinetto: il consumo quotidiano pro capite di acqua potabile in Svizzera per lo sciacquone del WC è di circa 40 litri. Vale quindi la pena interromperlo manualmente appena lo scarico è terminato. Così ogni volta che andrai al gabinetto userai soltanto l'acqua effettivamente necessaria. Se il tuo gabinetto non è dotato di sciacquone a basso consumo, puoi installare un cosiddetto acqua-stop nella cassetta di sciacquo.

Vasca e doccia

Se vuoi risparmiare acqua, devi rinunciare a fare il bagno, perché la capacità di una vasca è di circa 200-250 litri. Una doccia consuma circa 15 litri al minuto, ovvero circa 150 litri dopo 10 minuti. Un buon soffione doccia a risparmio energetico minimizza il consumo d'acqua a circa 5 litri al minuto: un ottimo investimento per le torride giornate estive. Inoltre, quando ti insaponi dovresti chiudere il rubinetto.

Il lavabo

Circa l'11% dei 142 litri d'acqua consumati quotidianamente a testa sono da ascrivere al lavabo. Quando lavi i denti, le mani, ti fai la barba o ti depili non lasciar scorrere inutilmente l'acqua. Chiudi il rubinetto se l'acqua non ti serve. Se inoltre sostituisci il rompigetto con un riduttore di flusso consumerai dal 30 al 50% in meno di acqua.

In cucina

Rigovernando

Buone notizie per chi non ama lavare i piatti a mano: la lavastoviglie consuma la metà circa di acqua rispetto al lavaggio a mano. Le lavastoviglie moderne di classe energetica A consumano da 8,5 a 9 litri d'acqua circa per ciclo di lavaggio, mentre le lavastoviglie non efficienti ne consumano circa 12, sempre a patto di far partire la macchina a pieno carico. Se lavi i piatti a mano, non farlo sotto l'acqua corrente, ma pulisci le stoviglie con il detersivo in una bacinella prima di lavarle.

Cucinando

Lava gli alimenti come frutta e verdura in una ciotola anziché sotto l'acqua corrente. Scalda sempre soltanto la quantità d'acqua che effettivamente ti serve per cucinare.

Nella lavanderia

Alla lavatrice si ascrive il 12% dei 142 litri d'acqua potabile pro capite al giorno. Ecco perché non dovresti avviare la lavatrice semivuota, solo con pochi capi. Inoltre, generalmente il programma Eco o il programma Rapido sono sufficienti per un bucato pulito. Rinuncia anche al prelavaggio e tratta piuttosto le macchie ostinate a mano con un apposito smacchiatore prima di avviare la lavatrice.

Sul balcone e in giardino

Circa il 5% del consumo d'acqua quotidiano è dovuto all'irrigazione del giardino. Per risparmiare acqua dovresti innaffiare soltanto al mattino presto e alla sera tardi evitando così che l'acqua evapori subito a causa della calura. Invece di un irrigatore a pioggia dovresti usare un tubo gocciolatore. Anche raccogliere l'acqua piovana per innaffiare aiuta a risparmiare.