Navigazione

Finanze

«Quali sono i vantaggi di un conto congiunto?»

Quando le coppie vanno a vivere insieme, un conto cointestato è utile. Ci sono però alcuni aspetti da tenere in considerazione. La nostra consulente ti spiega quali.

Testo Barbara Leo
Foto Getty Images
Data
Ein Gemeinschaftskonto ist etwas sehr Praktisches, wenn es richtig genutzt wird.

Un conto congiunto è molto pratico, se usato correttamente.

Domanda: Io e il mio partner di recente siamo andati a vivere insieme e vogliamo aprire un conto in comune. Quali sono i vantaggi e gli svantaggi?

Risposta: Il conto congiunto consente alla coppia di gestire le uscite e le entrate comuni tramite un unico conto. In questo modo si ha una migliore visione d'insieme delle proprie finanze e in aggiunta si risparmia tempo. Per un confronto: con due conti individuali si dovrebbe prima chiarire chi paga per ogni acquisto. E poi l'altra persona dovrebbe versare separatamente la sua parte. Con un conto congiunto, questo non è più necessario: dalla sua apertura le spese congiunte possono essere addebitate sul conto, indipendentemente da chi esegue il pagamento. A tal fine, i due intestatari ricevono dalla banca almeno una carta di debito ciascuno e, su richiesta, anche una carta di credito ciascuno. In quanto titolari del conto, entrambi hanno gli stessi diritti e possono visionare tutte le uscite e le entrate correnti.

Oltre alla spesa, possono ad esempio condividere comodamente anche i costi dell'affitto, dell'elettricità e dell'assicurazione mobilia domestica, addebitandoli sul conto in comune. Questo vantaggio rende il conto congiunto particolarmente interessante anche per le comunità abitative.

All'apertura di un conto congiunto molte banche danno la possibilità di scegliere tra un "conto e" e un "conto o". Con il "conto e", è necessario il consenso dell'altro titolare del conto per la maggior parte delle operazioni bancarie. Questa variante offre un elevato livello di protezione dallo scoperto e dall'uso improprio del conto. A causa della mancanza di flessibilità, è tuttavia più adatta alle associazioni che a una comunità abitativa o a una coppia. Con l'opzione "conto o", i due titolari del conto possono disporne indipendentemente l'uno dall'altro. Questa variante è dunque la preferita dalle coppie. Dal momento che entrambi i partner possono ritirare in qualsiasi momento l'intero avere in conto, la fiducia reciproca è una condizione necessaria.

Consiglio: l'ideale per le coppie è mantenere i rispettivi conti individuali e versare importi fissi sul conto in comune, tramite ordine permanente. Questo consente, ad esempio, di acquistare un regalo per il proprio compagno o la propria compagna senza fargli sapere il prezzo.

L'esperta

Barbara Leo è consulente alla clientela presso la Banca Migros.

Ulteriori articoli