Pagamenti in tutto relax in vacanza: la soluzione ideale è la carta di credito.

Consigli sulla carta di credito

Quand’è che la carta di credito diventa asso nella manica in vacanza?

Oggi come oggi la carta di credito è una compagna di viaggio praticamente indispensabile. Ecco dieci consigli su quando e come utilizzarla al meglio all’estero risparmiando.

Di
Jörg Marquardt
Data
Formato
Suggerimento

1. In quale valuta è più opportuno pagare?

Se possibile, è sempre meglio optare per la valuta locale. Esempio: se al lettore di carte hai la scelta tra EUR e CHF, ti conviene selezionare sempre la valuta del luogo. Se selezioni il franco svizzero viene applicato il calcolo dinamico della valuta, il che comporta commissioni aggiuntive, non di rado superiori al 2% dell’importo pagato.

2. Quando è meglio pagare in contanti?

Per mance e importi di piccola entità conviene metter mano al contante, ma per tutti gli altri pagamenti la carta di credito è ideale.

3. Quali commissioni vengono applicate?

A seconda del tipo di carta di credito e dell’ente che l’ha emessa, le commissioni sulla valuta estera possono variare, ammontando talvolta anche al 2% dell’importo pagato. Per le e i titolari di carta di credito Cumulus il problema non si pone. Le società emittenti fissano il tasso di conversione di ciascuna valuta estera presso la banca. Vale quindi la pena di confrontare le condizioni in anticipo. Si aggiunge solo un importo di transazione, applicato da tutte le società emittenti, che la banca deve versare all’emittente di turno e che addebita al cliente sotto forma di commissione.

4. Mi conviene usare la carta di credito anche per prelevare contanti?

Dipende dalla carta. Con la carta di credito Cumulus puoi prelevare gratuitamente all’estero fino a 500 franchi svizzeri due volte l’anno. Con altre carte di credito si pagano circa dieci franchi di commissione già al primo prelievo. Importante: a seconda del bancomat, possono essere applicate ulteriori commissioni. Queste sono tuttavia applicate dalla banca estera, non dall’emittente della carta di credito.

5. Quali vantaggi offre la carta di credito rispetto ai contanti?

Con una carta di credito è possibile far fronte immediatamente a una spesa imprevista e non è necessario cambiare denaro in valuta locale. Inoltre, grazie alla verifica dell’identità tramite PIN e altri fattori (Face ID, Touch ID) si può contare su una maggiore protezione contro furti e truffe. Un’ulteriore tutela viene dalla procedura cosiddetta di "chargeback" per gli importi ingiustificatamente addebitati, che consente di ottenerne il rimborso fino a 30 giorni dopo.

6. Come faccio a non superare il limite di utilizzo della carta di credito?

Innanzitutto è utile verificare prima della partenza il limite massimo di spesa (plafond) previsto per la tua carta. Perché una volta che l’hai raggiunto, la carta diventa inservibile. Il limite varia a seconda dell’emittente. Se in vacanza prevedi di fare spese piuttosto elevate, ti conviene richiedere per tempo un aumento del plafond.

7. A cosa devo prestare attenzione quando uso la carta di credito?

Non dare mai la tua carta di credito in mano a sconosciuti. Al ristorante, per esempio, fatti portare il lettore di carte al tavolo oppure accompagna il cameriere alla cassa. Controlla sempre l’importo indicato sul display del lettore. Inserisci il PIN al riparo da sguardi indiscreti.

8. Quali vantaggi aggiuntivi offre la carta?

Dipende dall’emittente. Alcune carte includono l’assicurazione contro l’annullamento del viaggio o l’assicurazione sanitaria per i viaggi all’estero, altre coprono i danni in caso di bagaglio perso o danneggiato. La carta di credito Cumulus offre una gamma particolarmente ampia di vantaggi: oltre a tutelarti in caso di imprevista interruzione del viaggio, l’assicurazione copre anche i costi di ricerca e salvataggio in caso d’incidente. Inoltre, con la carta di credito Cumulus raccogli punti a ogni utilizzo, anche all’estero.

9. La carta di credito virtuale, cioè sul cellulare, è meglio di quella fisica?

No. In generale la carta di credito fisica è il mezzo di pagamento migliore, soprattutto perché si può utilizzare anche per il prelievo di contanti. Con le carte di credito virtuali puoi prelevare solo dai bancomat senza contatto, che non sono ancora molto diffusi. Per il resto, tuttavia, la carta di credito sullo smartphone funziona esattamente come quella fisica.

10. Cosa fare se perdo la carta?

Per prima cosa devi segnalarne lo smarrimento al più presto. Molte società emittenti hanno istituito un servizio di assistenza 24 ore su 24 per il blocco d’emergenza della carta. Di solito il numero di telefono corrispondente si trova sul retro della carta o sull’estratto conto. Prima di partire è utile annotarsi questo numero, così come quello della carta (ma non insieme!). Con molte carte di credito è possibile effettuare personalmente il blocco tramite un’apposita app per cellulare. L’app per la carta di credito Cumulus è "one – la tua carta sempre sotto controllo".